Paul Mitchell sostiene la Lotta contro il Cancro

American Cancer Society

Paul Mitchell è fiera della sua partnership con l’American Cancer Society e supporta la loro lotta per combattere il cancro al seno e salvare più vite. Paul Mitchell ha un accordo con l’American Cancer Society per l’uso del loro logo. L’American Cancer Society non promuove nessun prodotto Paul Mitchell specifico.
 
Paul Mitchell aiuta i ragazzi disagiati

I Boys & Girls Clubs of America

John Paul DeJoria, cofondatore e CEO di Paul Mitchell, è cresciuto in un’area depressa di Los Angeles. Durante la sua infanzia, il Club locale gli offrì un posto sicuro dove socializzare, imparare e crescere. Per questo motivo, Paul Mitchell oggi sponsorizza i Boys & Girls Clubs of America e i loro progetti per aiutare i ragazzi a creare un futuro migliore.
 
Paul Mitchell sostiene il progetto Food for Africa

Food4Africa

Paul Mitchell è fiero di essere un sostenitore ininterrotto di Food4Africa. Nel 2008, John Paul DeJoria ha attraversato l’Africa sub-sahariana e si è unito a Nelson Mandela nella sua lotta per aiutare a nutrire oltre 17.000 bambini orfani tramite l’associazione Food4Africa. Nello stesso anno, la famiglia Paul Mitchell ha fatto una generosa donazione che offrirà 1.300.000 pasti nutritivi in un periodo di 12 mesi.
 
Paul Mitchell sostiene il Gruppo Chrysalis

Chrysalis

Paul Mitchell è sempre stato un sostenitore di Chrysalis, un gruppo nonprofit che aiuta individui senza casa e con redditi insufficienti a rimettersi in sesto e a ritrovare un percorso di autosufficienza. Recentemente, a sei pazienti Chrysalis è stata offerto un trattamento di bellezza completo dal team artistico Paul Mitchell.
 
Grow Appalachia

Grow Appalachia (Far crescere l’Appalachia)

Grow Appalachia aiuta le famiglie che vivono nella zona economicamente depressa degli Appalachi a creare aree coltivate dalle quali ricavare cibi sani che possano integrare la loro dieta:

  • Offrendo le conoscenze e le risorse necessarie a far crescere cibo sostanzioso e ecosostenibile.
  • Insegnando a preparare e conservare cibo sano
  • Creando programmi che offrono cibo ai residenti anziani o disabili
  • Sviluppando il mercato dei coltivatori locali

 

Nell’ultimo anno:

  • Circa 100 famiglie hanno piantato un orto
  • Quattro orti comunitari sono stati piantati nell’Est Kentucky
  • Sono state raccolte circa 27 tonnellate di cibo
  • Più di mille persone hanno ricevuto verdure fresche di alta qualità

Lo sapevate?
L’Appalachia è una regione vasta 205.000 miglia quadrate che include i Monti Appalachi dallo stato di New York fino al nord Mississippi. Include tutta la West Virginia e parti di 12 altri stati.

 
Gruppo NoProfit FunRaising

Campagna FUNraising delle scuole Paul Mitchell

Ogni anno, il network delle scuole Paul Mitchell in America passa tre mesi nella raccolta di fondi per i gruppi non-profit più speciali. Nel 2013, sono stati raccolti 2,6 milioni di dollari, portando il ricavato totale di 10 anni ad oltre 11,2 milioni.
 
Aiuti Umanitari Paul Mitchell

Una storia di condivisione

Paul Mitchell è sempre alla ricerca di nuove iniziative per rendere il nostro mondo un posto migliore. Dal 1980 abbiamo nutrito migliaia di bambini affamati, promosso campagne per l’uguaglianza dei diritti, aiutato a preservare le nostre risorse naturali e molto più.
 
Formazione Parrucchiere Afghane

Paul Mitchell e le parrucchiere di Kabul

Le parrucchiere di Kabul” è un progetto promosso da Fondazione Pangea Onlus e da Paul Mitchell Italia con l’obiettivo di offrire alle donne di Kabul una opportunità di emancipazione attraverso un programma di formazione professionale “al femminile”: diventare hair stylist e considerare la bellezza come parte integrante della vita di una donna anche in contesti di guerra, povertà e discriminazione di genere come l'Afghanistan.

Leggi maggiori informazioni


Iscriviti alla Newsletter

Ricevi le novitą da Paul Mitchell

I canali Social di Paul Mitchell

like

watch

Iscriviti al mio canale YouTube

pin

google+

instagram

Instagram
Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK