Le parrucchiere di Kabul

Le parrucchiere di Kabul” è un progetto promosso da Fondazione Pangea Onlus e da Paul Mitchell Italia con l’obiettivo di offrire alle donne di Kabul una opportunità di emancipazione attraverso un programma di formazione professionale “al femminile”: diventare hair stylist e considerare la bellezza come parte integrante della vita di una donna anche in contesti di guerra, povertà e discriminazione di genere come l'Afghanistan.

L’intervento si inserisce nell’ambito del lavoro che Pangea svolge con le donne afgane dal 2003, attraverso il progetto Jamila, con il quale si offre alle donne che vivono particolari situazioni di marginalità economica e/o sociale la possibilità di ricostruire la propria vita e quella del loro nucleo familiare grazie al microcredito per l’avvio di microimprese, combinato a corsi di alfabetizzazione, aritmetica, diritti umani, igiene e salute riproduttiva e il supporto per l’accesso a cure sanitarie gratuite.
Il progetto si svolge in collaborazione con l’associazione locale AWSSO (Afghan Women Social Service Organization) costituita interamente da donne che sono state formate nel corso degli anni da Pangea.

 

 

Attività svolte

Durante la prima settimana di giugno di quest'anno, due professioniste e formatrici del Gruppo Paul Mitchell Italia, Roberta Deppieri e Stefania Paganelli, si sono recate a Kabul insieme a Fondazione Pangea per offrire una formazione altamente professionale a due donne beneficiarie del progetto , Sharifa Bahram e Feruza Mohd.Nazir.

In occasione della formazione, l’azienda Paul Mitchell ha fornito alle parrucchiere afgane anche un kit consistente di prodotti per capelli e manicure e alla fine del percorso formativo ha consegnato loro i diplomi, con un’emozionante cerimonia seguita in diretta streaming da centinaia di persone.

Dopo aver ricevuto la formazione dalle colleghe italiane, Sharifa e Feruza sono diventate a loro volta formatrici e hanno avviato un corso per parrucchiere presso i loro saloni di bellezza a Kabul, il Zibai Ziba di Sharifa e il Roshan di Feruza, per trasferire il know-how e le competenze acquisite a giovani ragazze che hanno manifestato la volontà di imparare questo mestiere.

Ogni corso è durato sei mesi, 3 ore al giorno, per un totale di 18 ore alla settimana e ha coinvolto 10 apprendiste. Le aspiranti parrucchiere hanno imparato come relazionarsi e prendersi cura delle clienti, lavare, tagliare e asciugare i capelli corti e lunghi, allisciarli, fare i boccoli e la permanente e come usare i diversi prodotti e le tinte.

Nella seconda parte del corso hanno imparato a fare la manicure, pedicure, la depilazione del viso con il filo, il trucco, il colore ai capelli e le acconciature.

A dicembre è terminato il corso nel salone di Sharifa e il personale di AWSSO ha incontrato le partecipanti per valutare insieme i traguardi raggiunti. Le alunne sono molto soddisfatte della formazione ricevuta e tre di loro stanno progettando di aprire un piccolo negozio di parrucchiere insieme. Le altre tre, invece, vorrebbero continuare ad affiancare Sharifa lavorando presso il suo salone per fare ancora un po’ di pratica e poi, tra qualche mese, richiedere a Pangea un piccolo prestito per aprire il proprio negozio.

Nel salone di Feruza, invece, il corso termina a Gennaio, perché ha subito una breve interruzione dovuta a problemi di salute di Feruza. Sebbene le difficoltà in questo salone siano state maggiori, perché si trova in un’area molto più povera della città e con meno clienti, il programma ha riscosso comunque successo sperato e 2 allieve in particolare hanno dimostrato ottime capacità e grande dedizione.

Nel complesso, il programma è risultato estremamente utile per le donne perché non è facile per loro trovare l’occasione di imparare il mestiere di parrucchiere e infatti sia Sharifa che Feruza hanno ricevuto diverse richieste per nuovi corsi da altre donne. Inoltre il programma ha offerto una grande opportunità alle giovani ragazze di imparare un mestiere e iniziare a lavorare e ottenere dei piccoli guadagni per mantenersi.

Iscriviti alla Newsletter

Ricevi le novitą da Paul Mitchell

I canali Social di Paul Mitchell

like

watch

Iscriviti al mio canale YouTube

pin

google+

instagram

Instagram
Questo sito utilizza diversi tipi di cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.
OK